Archivi tag: Carlo D’Andreis

UN, DUE…TRE!

3_biswebTerzo anniversario di Tango In Roma… con lo sguardo rivolto al futuro.

L’Italia è in piena crisi, e questo è noto. Una crisi economica e sociale che ha investito inevitabilmente tutti i settori della società, anche il tango -perlomeno a Roma-, dal momento che ne è esso stesso un prodotto. Milonghe che chiudono, affluenza in calo (fenomeno in parte fisiologico dopo il boom degli scorsi anni), una certa contrazione in taluni organizzatori. Noi stessi abbiamo incontrato non poche difficoltà, essendo una rivista senza scopo di lucro che si autofinanzia unicamente attraverso le inserzioni pubblicitarie. Si prova a reagire come meglio si può, ma non sempre è facile o sufficiente. Dunque? Bisogna “solo” aspettare che la congiuntura negativa passi e barcamenarsi per sopravvivere fino ad allora? Non credo proprio. Sono dell’idea che l’unico modo per uscire da una crisi sia INGEGNARSI, RINNOVARSI, reinventare e reinventarsi. Perché non sapersi rinnovare è un po’ come regredire. Continua la lettura di UN, DUE…TRE!

UNO SGUARDO SU PORDENONE…

Giorgia Guardiola, Carlo, Isena Person e Marcelo Guardiola
Giorgia Guardiola, Carlo, Isena Person e Marcelo Guardiola

Il tango, o più precisamente lo stile “milonguero”, in quel di Pordenone si declina nel nome: “El Abrazo Cerrado”, l’Associazione Culturale fondata da Isena Person per inserire nel territorio friulano il “vero” tango argentino come lo definisce lei, ossia quello Estilo Milonguero (il tango ballato senza pivot, per intenderci). Di lei dice: “Tenace, non mollo”. Carlo ha incontrato la simpatica, spigliata e intraprendente organizzatrice di Pordenone il 2 dicembre 2011 al seguito dei Los Guardiola che hanno portato qui il loro spettacolo, offrendoci uno sguardo sulla realtà tanguera di un luogo così distante da Roma. Continua la lettura di UNO SGUARDO SU PORDENONE…

UN ANNO INSIEME

Un anno Tango In Roma n5
Un anno Tango In Roma n5

Eccoci giunti al traguardo del primo anno di vita! Sembra ieri che abbiamo intrapreso la nostra  avventura, e invece è già trascorso un anno pieno di avvenimenti e personaggi, un anno  passato insieme a VOI lettori. Nonostante i tentativi d’imitazione, i plagi, le puerili scorrettezze di alcuni personaggi che in evidente conflitto d’interesse hanno impedito (fortunatamente in una sola occasione) ai lettori la libertà d’informazione siamo ancora qui, al servizio del nostro unico  padrone: il LETTORE. Oggi non saremmo qui se non fosse per voi lettori: GRAZIE per il vostro sostegno, per il vostro affetto, per averci sempre seguito con interesse e per aver mostrato  gradimento verso la nostra iniziativa. La verità è che siamo cresciuti INSIEME a voi, perché quel che abbiamo imparato di più sul tango lo abbiamo imparato grazie a voi e con voi. Per questo è sempre stata politica della nostra, VOSTRA, rivista il rapporto con i lettori: come dissi nel numero 0 lo ribadisco, non smettete di scriverci, di contattarci, di fermarci in milonga, di esprimere le  vostre esigenze e le vostre segnalazioni, anche per aiutarci a rendere migliore questo periodico.
Il resoconto dell’ultimo anno è positivo: Continua la lettura di UN ANNO INSIEME

TANGO IN… SASSARI

Natalia Manca e Juan Manuel Marchetti
Natalia Manca e Juan Manuel Marchetti

Seguendo i Los Guardiola in una tappa dei loro spettacoli, lo scorso 25 febbraio Carlo ha seguito per i lettori di Tango In Roma un’evento in trasferta: il Sassari Tango Festival, nato nel 2008 su iniziativa di Natalia Manca e Juan Manuel Marchetti, i riservati direttori della prima scuola di tango argentino a Sassari, gestori di una milonga e fondatori dell’associazione Por Siempre Tango che ha come obiettivo quello di riunire tutti gli amanti del tango argentino in Sardegna.
Raccontateci la vostra storia.
Juan: Sono nato a Buenos Aires, nel quartiere Moron. Ho iniziato a ballare tango all’età di 9 anni, e a 15 anni sono diventato assistente di Juan Carlos Copes, uno dei miei maestri insieme a Maria Nieves. Ho  iniziato a ballare tango in contemporanea a Copes, Los Hermanos Macana e Sebastian Arce. Continua la lettura di TANGO IN… SASSARI